Un riconoscimento a chi ha lavorato per dare lustro alla comunità locale
Un momento della consegna delle targhe per i 50 anni di attività

Aziende: Merlino premia le sue eccellenze

Il riconoscimento alle attività più longeve e a chi ha saputo esportare le proprie competenze

Il comune di Merlino ha premiato le sue eccellenze imprenditoriali consegnando le targhe alle attività produttive più longeve e gli attestati di benemerenza per tutti gli operatori che costituiscono il tessuto connettivo dell’imprenditorialità locale. È la prima giornata dedicata al mondo dell’artigianato, dell’agricoltura e del commercio organizzata dall’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Fazzi, che domenica prossima concederà il bis, questa volta con una giornata dedicata al volontariato.

La consegna delle pergamene

Il premio per le attività più longeve, con più di 50 anni di servizio, è andato a tre negozi e a 9 aziende agricole con gli stessi lustri sulle spalle e una storia tramandata di padre in figlio. Sono la vecchia posteria Luigi Ariotti, la trattoria da Gino e Teresa, la macelleria Alberto Ardemagni, così come le aziende agricole Appiani, Fratelli Mondonico, Brambilla Diego e Michele, Cozzi, Renato Miglio, Riunite Fornoni, Rizzi Ferruccio, Paolo Rosti e Alberto Rota.

Una quarantina, invece, le imprese che hanno ottenuto l’attestato per «l’attività imprenditoriale modello di sviluppo del territorio e prestigio per la comunità di Merlino». Tra qusti, premiati con una pergamena, molti agricoltori e artigiani, piccoli imprenditori ed esercenti non solo con attività a Merlino ma merlinesi che hanno aperto attività in altri comuni del circondario. C’erano alimentari Di Sicolo, Andrea Iacoli, Roberta Ardigò, azienda agricola Paolo Locatelli, Anna Maria Bernardini, Carmelo Calabretta, Massimo Caroniti, Walter Chiesura, Cma di Claudio e Marco Merigo, Colpi di colore, Marco Cosentino, Cva di Vincenzo Corea, Dante Manzoni, farmacia di Giacomo Carta, Giuseppe Rossi, Giovannino Granata, Grandolfo Auto, Vincenzo Michele Grimaldi, il Mulino di Maghini, Agostino Lorenzi, Marco Griggio, Simone Marconetti, Giuseppe Margutti, impresa edile Fabio Mariani, Mario Grugni, Massimiliano Gallini, Gorgio e Alessandro Mattivi, Monica Terzoli, Motta di Fabrizio Motta, Carrozzeria Domenico Parisi, Merceria Patrizia Zanoni, Phonoplast Ardigò, Pietro Migliari, Promet di Michel Moro, Antonio Recanati, Angelo Redaelli, Giuseppe Rossi e Univerciok, oltre ai riconoscimenti alla memoria per Francesco Cosentino e Guido Lanzani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.