L’appello di Abbadia: «Una protesi per Lorenzo»

L’appello di Abbadia: «Una protesi per Lorenzo»

Aperta una raccolta fondi per il giovane che ha perso una gamba in un incidente stradale

Una raccolta fondi per il giovane Lorenzo. L’iniziativa, che parte da Abbadia Cerreto, è destinata ad aiutare il 19enne che lo scorso agosto è rimasto coinvolto in un incidente tra Casaletto Ceredano e Crema. Il giovane, trasportato d’urgenza all’ospedale di Milano Niguarda, è stato operato, ma i medici non hanno potuto salvargli la gamba.

Per questo i suoi amici hanno lanciato, in queste ore, una raccolta fondi, destinata all’acquisto di una protesi speciale, al momento ancora sperimentale e molto costosa. Il ragazzo, attualmente, è ancora ricoverato nell’ospedale milanese. Dovrebbe essere dimesso nei prossimi giorni, ma i suoi amici si stanno dando da fare per aiutarlo ancora. L’iniziativa di solidarietà è presente sulla pagina gofundme.com/una-protesi-per-lorenzo.

La campagna è intitolata “Una protesi per Lorenzo” e per introdurre il motivo della raccolta è stata pubblicata una foto del giovane in carrozzina, con i suoi genitori vicino. «Ciao a tutti, siamo un gruppo di amici di Lorenzo, un ragazzo di 19 anni che, a seguito di un incidente stradale avvenuto lo scorso agosto, ha subito l’amputazione di una gamba, che lo ha costretto ad abbandonare il suo grande sogno: giocare a calcio - hanno scritto i suoi amici -. Dopo diversi mesi in ospedale, Lorenzo sta per essere dimesso e tornare a casa. Abbiamo quindi deciso di aprire questa raccolta fondi per aiutarlo a tornare ad una vita normale: questo richiederebbe l’acquisto di una protesi molto costosa e di una lunga riabilitazione. La campagna sarà attiva fino al 21 aprile». La solidarietà è preziosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.