I carabinieri: «I bambini erano terrorizzati, ci imploravano di aiutarli» - VIDEO
San Donato, i carabinieri che hanno salvato i bambini. Da sinistra Giovanna Calvaruso, Simone Zerbilli e Francesco Citarella (FOTO CANALI/NEWPRESS)

I carabinieri: «I bambini erano terrorizzati, ci imploravano di aiutarli» - VIDEO

Il racconto dei militari che sono riusciti a salvare la scolaresca sequestrata prima che l’autobus andasse a fuoco

Sono i carabinieri gli eroi del dramma vissuto ieri proprio a San Donato, lungo la Paullese. E proprio grazie al loro coraggio e al loro sangue freddo ora non stiamo raccontando una tragedia. Ai militari della compagnia di San Donato, a tutti i loro colleghi intervenuti, e a tutte le forze di polizia presenti sul posto è andato in queste ore il grazie della gente e della politica, a partire dal vicepremier Luigi Di Maio, che su Twitter ha scritto: «È solo grazie a loro, ai nostri Carabinieri, alle donne e agli uomini in uniforme che ogni giorno garantiscono la nostra sicurezza».

Uomini, ma anche donne. Come Giovanna Calvaruso, che racconta la paura vista negli occhi dei ragazzi sequestrati dentro l’autobus già cosparso di benzina. «Erano chiusi all’interno - dice - e imploravano il nostro aiuto e ci facevano capire in ogni modo che l’autista aveva versato del liquido infiammabile all’interno dell’autobus. Erano davvero terrorizzati».

L’appuntato scelto Simone Zerbilli racconta invece la determinazione di Ousseynou Sy, l’autista di origine senegalese, ma di nazionalità italiana, che mentre i militari già aiutavano i primi ragazzi a scendere dal mezzo ha speronato una delle loro auto ed è ripartito: «Non aveva nessuna intenzione di fermarsi, ripeteva più volte di spostare la macchina che lo bloccava perchè voleva continuare la corsa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.