L’assessore Magoni promette: «Farò conoscere il Lodigiano»
L’assessore regionale Lara Magoni in visita al Castello Bolognini di Sant’Angelo

L’assessore Magoni al Castello di Sant’Angelo: «Vi aiuterò a farvi conoscere»

Una giornata tra le bellezze del Lodigiano per scoprire una terra da valorizzare

L’assessore regionale Magoni in visita ieri alle bellezze del Lodigiano ha ammirato i tesori del Castello Bolognini di Sant’Angelo. Nel suo tour in provincia di Lodi, l’assessore ha infatti incontrato alcuni rappresentanti dell’Ufficio Territoriale di Lodi, ma ha approfittato della giornata anche per andare “sul campo” e dopo essere scesa fin sulle rive del Po, per incrociare la Via Francigena e l’ostello dei pellegrini di Corte Sant’Andrea, ha visitato pure un’altra peculiarità della provincia: il castello di Sant’Angelo.
L’assessore Magoni è stata accompagnata dall’assessore regionale Pietro Foroni, dalla consigliera Selene Pravettoni e dal sindaco di Sant’Angelo Maurizio Villa con l’assessore Luisella Pellegrini.

Magoni ha elogiato i tentativi del sindaco di valorizzare il luogo organizzando aperture speciali e iniziative negli spazi del castello e ha aggiunto: «Oltre a puntare sul turismo fuoriporta giornaliero, sarebbe importante provare a coinvolgere anche un turismo internazionale – ha proseguito Magoni -. Per riuscirci, però, occorre una sinergia nel territorio. Siete una provincia molto attiva, ma dovete farvi conoscere. Io, come assessore, ho la facoltà di portarvi nei padiglioni della Lombardia e portarvi all’estero».

L’assessore alla casa natale di Santa Cabrini

Sant’Angelo può viaggiare quindi per il mondo, come ha fatto una sua illustre cittadina, Santa Francesca Saverio Cabrini. L’assessore Magoni, infatti, nonostante impegni istituzionali la attendessero a Roma, non ha mancato di fermarsi alla casa natale della santa. Alessandra Bergamaschi, responsabile della casa natale della Cabrini, le ha mostrato le stanze e i reperti della santangiolina patrona degli emigranti, e le ha regalato alcuni libri sulla sua storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.