Caccia grossa ai camionisti “fuorilegge” Multe per oltre 2mila euro e sequestri
Lo strumento sequestrato

Tir “fuorilegge”, pugno duro a Mediglia: cinque mezzi fermati, tre irregolari

La polizia locale dà la caccia ai trasgressori: sequestri e oltre 2mila euro di multe

Pugno duro a Mediglia contro i camionisti “furbetti”. Nel fine settimana la polizia locale ha fermato 5 mezzi pesanti, 3 dei quali sono risultati irregolari: un camionista aveva utilizzato un magnete per “truccare” le rilevazioni del cronotachigrafo (la scatola nera che registra i tempi di percorrenza), altri due avevano alterato le schede di viaggio.

Sono stati staccati verbali per più di 2mila euro e ritirata una patente. La paletta si è alzata per imporre l’alt a un camionista cinquantenne di Caserta, che era diretto a Bergamo per caricare la merce che poi avrebbe dovuto trasportare fino in Campania.

Agli agenti è apparso evidente che c’era qualcosa che non andava: il camion risultava in pausa da tempo quando invece era in movimento. Messo sotto torchio è stato lo stesso conducente a rivelare il perché: aveva messo un grosso magnete sotto il motore, che alterava il sensore di movimento inviando dati falsati al cronotachigrafo.

Si aggiungono altri due verbali da 170 euro per il mancato rispetto dei tempi di pausa. Altri due mezzi pesanti sono stati bloccati sulla Cerca contestando, in questo caso, solo il mancato rispetto delle ore obbligatorie di riposo prima di mettersi in viaggio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.