Si finge poliziotto e riesce a truffare un giovane lodigiano
La bicicletta rubata forse vicino alla Coop, la polizia cerca il proprietario per potergliela restituire

Si finge poliziotto e riesce a truffare un giovane lodigiano

Trovata anche una bici rubata in zona via Marescalca, si cerca il proprietario

Fingendosi poliziotto è riuscito a truffare un giovane lodigiano. La squadra volanti della questura di Lodi ha denunciato nei giorni scorsi un 40enne di Reggio Emilia che lo scorso agosto si era fatto pagare circa 400 euro da un ventenne lodigiano in cambio di un cellulare Samsung che però non è mai stato consegnato.

Tutto era nato da un annuncio pubblicato online. I due non si sono mai incontrati, ma tramite whatsapp si sono mandati messaggi e il venditore, che diceva di essere poliziotto, appariva in foto con la divisa della polizia. Il giovane lodigiano si è fidato e ha versato la somma pattuita su una postepay, ma quando si è reso conto di essere caduto in una trappola si è rivolto alla questura. Ora per S.M., con vari precedenti per reati specifici, è scattata la denuncia per truffa e sostituzione di persona.

In via Marescalca inoltre la volante della polizia di stato ha fermato lunedì un 27enne italiano in sella a una bicicletta da donna che poi è risultata rubata. Lui è stato denunciato, mentre la bici è stata portata in questura. Se il proprietario dovesse riconoscerla è invitato a recarsi in questura per il riconoscimento (dovrà dimostrare che la bicicletta è effettivamente sua) e la restituzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.