Controllo di vicinato e judo, negozi in rete contro il crimine
Il sindaco Gianfranco Concordati e l’assessore Alberto Labbadini hanno anticipato alcuni aspetti del nuovo progetto di sicurezza

Casale vara un pacchetto sicurezza per commercianti e artigiani

Controllo di vicinato e corsi di autodifesa per gli esercenti che aderiranno: l’obbiettivo è prevenire furti e truffe

Un controllo di vicinato e un corso di autodifesa: Comune di casale e Ascom Confcommercio avviano un progetto pilota, un pacchetto sicurezza dedicato a negozi di vicinato, artigiani di servizio ed esercizi pubblici, una platea di poco meno di 150 attività in Casale e Zorlesco. L’iniziativa - la prima di questo tipo - sarà presentata giovedì in municipio:si costituirà così una rete fra commercianti per prevenire attività criminose quali furti e truffe.

«In passato - commenta Isacco Galuzzi, segretario di Ascom Confcommercio -ci sono stati tentativi di furto e di truffa, e quella dei commercianti è una categoria esposta. Con il Controllo di vicinato contiamo di far girare le informazioni in modo più veloce, preciso e puntuale».

Casale dispone già di numerosi gruppi di controllo di vicinato, ma questa proposta - esclusivamente rivolta ha chi dispone di una “vetrina” in ciittà, riveste caratteri particolarmente innovativi. È la prima nel Lodigiano e nasce sulla base di esperienze già attuate in Emilia che gli organizzatori hanno studiato negli scorsi mesi.

Il progetto comprende anche un corso di autodifesa tenuto dall’associazione casalina di arti marziali Nippon Judo nella palestra dell’ex Pacle: per favorire i commercianti le lezioni si terranno il lunedì pomeriggio, quando i negozi sono chiusi, a prezzi contenuti, 50 euro per tre mesi di lezioni (30 per gli iscritti Confcommercio) da marzo a maggio compreso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.