Cinque nuovi itinerari ciclabili per gli appassionati della bici
La roggia Bertonica, su cui sarà costruita una passerella ciclopedonale

Cinque nuovi itinerari ciclabili a Lodi per gli appassionati della bici

Il piano prevede altri 6 chilometri di percorsi e interventi su 12 chilometri esistenti

Cinque nuovi itinerari ciclabili nel futuro di Lodi. Il progetto, denominato “Colleg’Adda”, è finanziato per 425mila euro dal Comune di Lodi e per 991mila euro da Regione Lombardia. Il termine di presentazione delle offerte per l’affidamento dei lavori è il 9 febbraio e ci saranno 550 giorni di tempo per portare avanti i cantieri. Il piano, che risale all’amministrazione Uggetti ed è stato portato avanti dalla giunta Casanova, prevede 6 chilometri di nuovi percorsi e interventi su altri 12 chilometri con opere complementari di messa in sicurezza. Tra i tracciati anche quello del “Colatore Muzza” da San Grato fino a via dell’Artigianato dove sarà costruita una passerella sulla roggia Bertonica: la struttura sarà in acciaio e permetterà di arrivare fino alla ciclabile sul canale Muzza.

Il primo tracciato è quello della cosiddetta “Lodi universitaria”: parte dalla stazione ferroviaria per proseguire in viale Trento Trieste, dove sono previste due corsie ciclabili monodirezionali, fino all’incrocio con via Nino Dall’Oro. Il percorso si unisce a viale Pavia, attraverso il sottopasso ferroviario, poi sulla ciclabile esistente in viale Pavia.

Un altro percorso (“In viaggio verso il Lambro”) comincia in via San Bassiano e raggiunge via Lodi Vecchio, dopo il sottopasso del Chiosino si arriva in via del Sandone e qui sarà realizzata una corsia ciclabile a fianco della barriera metallica esistente in direzione Lodi Vecchio, in direzione opposta sarà realizzata una corsia ciclabile fino al sottopasso con la via Emilia.

Focus invece su viale Milano per il tracciato “Verso l’Adda e i suoi argini”: si inizia da via Bocconi fino alla ciclabile esistente di viale Milano che conduce a Montanaso. Mentre un altro tracciato riguarda San Grato fino al Pratello (“il percorso regionale Adda”).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.