In nove mesi tolte dalle strade 344 tonnellate di rifiuti abusivi
Una delle innumerevoli discariche abusive che punteggiano il territorio

In nove mesi tolte dalle strade di San Giuliano 344 tonnellate di rifiuti abusivi

Le situazioni peggiori a Pedriano e a Cascina Occhiò nonché nei dintorni di Cascina Rancate

Giulia Cerboni

Nessuna tregua per la piaga delle discariche abusive: in 9 mesi sono state riversate nei campi di San Giuliano 344 tonnellate di rifiuti. Il Comune ha sostenuto costi pari a quasi 70 mila euro per l’attività di pulizia che viene condotta dall’impresa Sangalli che ha in appalto il servizio di igiene urbana. I dati si riferiscono al periodo da gennaio a settembre 2018 e a grandi linee ricalcano quelli dell’anno precedente. Sono una decina gli eco furbi che sono stati individuati grazie a scontrini, fatture e altre prove che per disattenzione avevano dimenticato tra mobili, pneumatici ed elettrodomestici. Nei loro confronti sono scattate sanzioni che vanno dai 300 euro fino ai 600 euro a seconda dei casi più gravi.

Sono invece in aumento le indagini condotte dalla polizia locale ogniqualvolta la città si sveglia con una nuova montagna di scarti che sono stati riversati sul suolo pubblico nella notte. Tra il centinaio di controlli ambientali che sono stati condotti dai vigili nell’arco di un anno una parte è stata proprio legata a questo fenomeno. Inoltre resta alta anche l’attenzione dei cittadini i quali, indispettiti dalla pratica che crea degrado, segnalano puntualmente la presenza di nuove discariche al comando di via Giolitti.

Sono una decina gli eco furbi che sono stati individuati grazie a scontrini, fatture e altre prove che per disattenzione avevano dimenticato tra mobili, pneumatici ed elettrodomestici. Nei loro confronti sono scattate sanzioni che vanno dai 300 euro fino ai 600 euro a seconda dei casi più gravi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.