Furti a Lodi, due ragazze fermate con un cacciavite e i guanti in corso Mazzini

Furti a Lodi, due ragazze fermate con un cacciavite e i guanti in corso Mazzini

Controllo della polizia giovedì pomeriggio

Lodi

Seguite da un poliziotto fuori servizio e poi fermate da una volante. Due ragazze rom sono state controllate giovedì pomeriggio in corso Mazzini dalla questura. Ad insospettire, il loro girovagare nei pressi di un condominio e il loro indugiare nella zona dei box. Nella borsa avevano un cacciavite di 31 centimetri e due paia di guanti neri. Tutto è stato posto sotto sequestro.

Nei guai una ragazza di 22 anni, D.M. le iniziali, naturalizzata italiana, e una 19enne serba, irregolare, J.L. le iniziali, entrambe risultate domiciliate presso un campo nomadi treviglio. Solo a carico della più giovane delle due sono risultati precedenti per reati contro il patrimonio.

La 19enne è stata denunciata per possesso di oggetti atti allo scasso (aveva lei infatti il cacciavite), e dato che era irregolare è stata messa a disposizione dell’ufficio immigrazione per le pratiche di rito; l’altra ha ricevuto un foglio di via dalla città.

Non hanno giustificato la loro presenza a Lodi ma hanno assicurato che non era loro intenzione commettere furti. In loro possesso non è stata trovata refurtiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.