Zucchetti, largo ai giovani: 270 assunzioni in 10 mesi
Il quartier generale della Zucchetti

Zucchetti, largo ai giovani: 270 assunzioni in 10 mesi

Nuova forza lavoro in azienda per il colosso dei software di Lodi

Greta Boni

Zucchetti punta sui giovani e nel giro di dieci mesi assume 270 persone. Il personale è cresciuto grazie a giovani neodiplomati e neolaureati, che rappresentano oltre il 60 per cento delle “new entry” del Gruppo. Una particolare attenzione è rivolta alle figure “4.0”, come data scientist, software architect ed esperti di cybersecurity, tutte figure richieste da questo tipo di mercato.

Cristina, Domenico e Alessandro Zucchetti

I vertici del colosso informatico esprimono soddisfazione per i risvolti occupazionali: «Anche in periodi di crisi, per noi il numero delle assunzioni è stato sempre positivo, in particolare per le figure più giovani e per le professionalità nuove del mondo IT (Information Technology, ndr) - dichiara Cristina Zucchetti, presidente Zucchetti Group e responsabile delle risorse umane -. In una realtà in continua evoluzione come quella informatica, infatti, disporre di figure costantemente aggiornate sulle novità tecnologiche e con competenze avanzate nell’ottica della digital transformation è l’elemento che determina il successo delle aziende che operano nel nostro settore. Ma acquisire i migliori talenti non è sufficiente, è necessario offrire loro anche un ambiente di lavoro in cui esprimersi al meglio e farli crescere affinché possano raggiungere i loro obiettivi professionali insieme a quelli dell’azienda».

«Ecco perché siamo molto orgogliosi di essere stati inseriti anche quest’anno nella top list delle aziende dove si lavora meglio in Italia stilata da Panorama2 - sottolinea la manger -: in particolare siamo la prima azienda italiana dell’IT in classifica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.