L’ennesimo blitz a Belfuggito: sequestrata l’area con i rifiuti
La discarica sequestrata a Belfuggito

Non c’è pace per Belfuggito: sequestrata l’area con i rifiuti

Nuovo blitz nella cascina alle porte di Sant’Angelo da parte di carabinieri, vigili del fuoco, Arpa e corpo forestale di Lodi

Nuovo blitz di carabinieri, vigili del fuoco, Arpa e corpo forestale di Lodi a cascina Belfuggito, alle porte di Sant’Angelo. Una trentina di uomini ha passato al setaccio venerdì mattina l’area accertando la presenza di auto abbandonate, elettrodomestici, parti di computer e immondizia di vario genere, fra cui anche rifiuti pericolosi, a ridosso delle case. L’area stata posta sotto sequestro

Per avere il quadro della situazione, gli ufficiali di polizia giudiziaria di Arpa coordinati dal responsabile dell’unità operativa controlli di Lodi-Pavia si sono avvalsi di droni, che catturando le immagini dall’alto hanno restituito una fotografia allarmante.

Le analisi sul campo condotte dai tecnici di Arpa in sinergia con le guardie forestali hanno fatto il resto, riscontrando tracce d’inquinamento al suolo. Non solo. La quantità abnorme di rifiuti incontrollati, tenuto conto del fatto che è stata riscontrata la presenza d’idrocarburi, comporta altresì un effettivo rischio roghi, e proprio alla luce dei rilievi tecnici e della valutazione del rischio, sono stati posti immediatamente i sigilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.