Prysmian, lo spettro di 49 esuberi, contratto di solidarietà all’orizzonte

Crisi alla Prysmian di Merlino, 49 esuberi sul tavolo

Trattativa in corso tra la multinazionale e i sindacati che punta tutto sulla solidarietà

Prysmian di Merlino, 49 esuberi sul tavolo della trattativa. Dopo 10 mesi di cassa integrazione ordinaria e una fugace prospettiva di ripresa, la multinazionale è pronta a dichiarare 49 esuberi strutturali, ma le parti apriranno un dialogo per scongiurare la procedura di mobilità collettiva. La controproposta è l’applicazione di un contratto di solidarietà, ma tra i sindacati per il momento ci sono solo bocche cucite: «Settimana prossima un incontro per discutere della crisi del sito produttivo e valutare le soluzioni. Siamo molto preoccupati».

Nello stabilimento ex Pirelli Cavi e Sistemi lavorano circa 180 dipendenti, impiegati nella produzione di cavi destinati ad applicazioni speciali, navali, ferroviari e per piattaforme petrolifere, un segmento di mercato, quest’ultimo in particolare, in contrazione nel Vecchio Continente. Prysmian, che un anno fa ha acquisito l’americana General Cable diventando Prysmian General Cable, conta oltre 180 stabilimenti in tutto il mondo, con oltre 30mila dipendenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.