Minaccia di uccidere la ex, arrestato un 23enne
L’arresto operato dalla polizia

Minaccia di uccidere la ex, arrestato un 23enne

È accusato di stalking, diversi gli episodi violenti segnalati in un anno e mezzo

Lodi

Minaccia di morte la ex quando scopre che frequenta un’altra persona e si presenta da lei con una grossa pietra in mano. Un peruviano di 23 anni è stato arrestato dall’ufficio Volanti della questura di Lodi prima che la relazione con una connazionale di poco più grande, chiusa ormai da un anno e mezzo, finisse nel sangue. È accusato di atti persecutori e di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Durante le fasi dell’arresto i poliziotti sono stati infatti aggrediti e uno di loro ha rimediato dieci giorni di prognosi.

Il fermo risale a martedì scorso, ma è stato reso noto solo ora che il gip, dopo l’interrogatorio in carcere, ha convalidato l’arresto e ha confermato la custodia cautelare in carcere.

L’uomo era già stato arrestato lo scorso aprile dai carabinieri quando si era presentato a casa della sua ex mentre era in corso la festa di compleanno del loro figlioletto (che ha solo tre anni) prendendo a calci la porta per entrare. In passato inoltre la questura era intervenuta altre due volte per le liti scoppiate fra di loro.

Martedì scorso quindi ha chiamato la ragazza e le ha detto che l’avrebbe uccisa perché aveva un altro, come aveva “promesso” diversi mesi prima quando si erano lasciati. Lei si è rifugiata in questura, mentre una volta arrivato a Lodi con il treno (lo straniero abita infatti a Milano) è stato bloccato dalle volanti e arrestato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.