Ventimila nuovi posti di lavoro, enti locali mobilitati per Westfield
Il progetto del maxi centro commerciale alle porte del Sudmilano

Apre lo sportello per gestire 20mila posti di lavoro

Caccia ai dipendenti del maxi centro commerciale che sorgerà alle porte del Sudmilano

Un’importante opportunità occupazionale per i giovani del Lodigiano e del Sudmilano. Ventimila nuovi posti di lavoro stimati nei prossimi anni, e lo sforzo comune di mettere assieme domanda ed offerta per “gestire attentamente quanto di nuovo porterà sul territorio l’arrivo del maxi centro commerciale Westfield Milan”. Aprirà dunque ufficialmente i battenti il prossimo 22 ottobre lo “Sportello Lavoro” frutto di intese e accordi tra Afol Metropolitana, comune di Segrate e municipalità del Sudest milanese, destinato a diventare cuore e motore per la gestione dei nuovi posti di lavoro attesi sul territorio.

È stato stimato, infatti, che all’avvio dei cantieri, ormai prossimi, per la costruzione dell’impianto che sorgerà all’interno dell’area dell’ex dogana di Segrate, si renderanno disponibili circa 20mila nuovi posti di lavoro, in vari campi e con diverse caratteristiche, destinati poi a diventare 17mila quanto il centro sarà aperto e a regime.

Proprio per questo è stato deciso di costituire un vero e proprio “team del lavoro”. Lo Sportello, che verrà presentato ufficialmente sabato 20 in occasione di un incontro nella cornice della sala consiliare di Segrate, aprirà le porte il lunedì seguente negli spazi dedicati presso l’area S@C – Servizi al Cittadino del palazzo comunale di via I Maggio.

L’obiettivo, spiegano da Afol, è di creare “una realtà dinamica che sappia mettere in rete domande e offerte e fare formazione mirata a seconda delle esigenze lavorative”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.