Lodi, lunedì l’esordio di veterinaria: sarà inaugurato il nuovo “campus”
La nuova università di veterinaria a Lodi

Lodi, lunedì l’esordio di veterinaria: sarà inaugurato il nuovo “campus”

Attesa una popolazione di circa 2.400 persone tra studenti e personale docente e non docente

Dopo l’inaugurazione, avvenuta a luglio, del nuovo ospedale veterinario per piccoli animali, è la volta della facoltà di medicina veterinaria che con tutti i corsi di laurea, studenti e docenti lascia Milano per iniziare a Lodi le proprie attività da lunedì 1 ottobre: una nuova popolazione di circa 2.400 persone tra studenti e personale docente e non docente.

Il nuovo campus universitario di Lodi, progettato dall’Archistar Giapponese Kengo Kuma conclude la realizzazione di un cluster nel settore veterinario, zootecnico ed agroalimentare tra i più avanzati a livello nazionale e internazionale.La nuova struttura occupa una superficie coperta di circa 20.000 metri quadrati, di cui: 13.000 per studi, laboratori di ricerca e locali di supporto; 7.300 per aule, biblioteca e servizi generali.

Le aule didattiche del polo di Lodi sono dotate di innovativi sistemi di domotica, di schermi con funzioni touchscreen, strumenti per la condivisione e fruizione wireless dei contenuti didattici, apparati per la videoregistrazione di lezioni d’aula e per il collegamento in audio-video tra più aule . Studenti e docenti potranno anche usufruire di un’aula polifunzionale dotata di arredo versatile, per assicurare configurazioni d’uso differenti in base a stili di insegnamento e apprendimento multimodali.

Il saluto del sindaco Sara Casanova: «Lunedì, per la nostra città, sarà una giornata storica. Gli studenti di medicina veterinaria inizieranno il nuovo anno accademico, il primo che vedrà questa facoltà dell’Università degli Studi di Milano interamente trasferita a Lodi. L’amministrazione si metterà a disposizione dell’ateneo. Lunedì mattina mi recherò in università per augurare agli universitari, ai docenti, ai loro collaboratori e a tutto il personale un buon anno accademico, mentre gli addetti del nostro “Informagiovani” allestiranno un punto per la distribuzione di materiale informativo che aiuterà ad orientarsi in città e a scoprire l’offerta di servizi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.