Abb, nervi tesi all’incontro tra azienda e sindacati

Abb, nervi tesi all’incontro tra azienda e sindacati

Rifiutato l’ingresso del sindaco di San Martino Luca Marini, i lavoratori lasciano il tavolo per protesta

Il tavolo sindacale Abb si chiude prima ancora di cominciare: l’azienda rifiuta l’ingresso del sindaco di San Martino Luca Marini, lavoratori e sindacati lasciano per protesta l’incontro prima ancora che inizi. Inutili i tentativi di mediazione successivi, tutto rinviato. Ma gli operai si organizzano per essere in Provincia di Lodi a portare la loro protesta (annunciata silenziosa) in occasione dell’assemblea dei sindaci convocata per le 18.

L’atteso incontro di trattativa sindacale per l’annunciato trasferimento delle produzioni e dei lavoratori a Dalmine doveva tenersi oggi alle 14,30 in Assolodi. Nel piazzale sotto le finestre dell’associazione degli industriali lodigiani, tutti i lavoratori di San Martino erano pronti per una chiassosa e pacifica protesta con fischietti e tamburi, ma l’immediato esito della trattativa ha cambiato gli umori. Erano stati gli stessi sindacati e i lavoratori a chiedere la presenza del sindaco di San Martino Luca Marini all’incontro, in veste di semplice uditore, anche per capire le conseguenze del trasferimento sulla vasta area produttiva di proprietà Abb.

Il presidio è stato comunque mantenuto fino alle 16 circa, con lavoratori e sindacati che si sono dati appuntamento per una seconda tappa di protesta silenziosa nel chiostro di San Cristoforo della Provincia di Lodi, dove alle 18 è convocata l’assemblea dei sindaci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.