Due giorni di rievocazioni storiche per celebrare il ritorno dell’elmo
Verrà messa in scena la rievocazione della battaglia fra celti e romani

A Lodi Vecchio due giorni di rievocazioni storiche per celebrare il ritorno dell’elmo

In programma un intenso fine settimana con un tuffo nel passato

Rossella Mungiello

Due giorni di spettacolo, con oltre sessanta rievocatori professionisti, noti a livello europeo. Lodi Vecchio si trasforma, per due giorni, nell’antica Laus Pompeia e racconta, con una messa in scena coinvolgente e realistica, i tempi dell’incontro/scontro tra celti e romani. Appuntamento sabato e domenica per vivere da vicino la grande Storia, grazie alla maxi rievocazione allestita dall’amministrazione comunale, con la collaborazione delle associazioni culturali “I Ricci” e “Barbarossa” e dell’Associazione sportiva Lodivecchio, in omaggio al ritorno dell’elmo del guerriero sconosciuto del III secolo avanti Cristo, dalla scorsa domenica parte integrante della collezione del Museo Laus Pompeia, gestito dall’associazione culturale Civitas Laus.

«Il ritorno dell’elmo a Lodi Vecchio è un appuntamento importantissimo per tutto il territorio lodigiano, che abbiamo deciso di celebrare in due fine settimana - spiega l’assessore alla cultura Daniele Fabiano - : il primo la scorsa domenica, con l’esposizione dell’elmo, mentre questo fine settimana sarà di scena la rievocazione storica pensata da noi a corollario di questa iniziativa. Con noi ci sarà il gruppo Legio Italica, uno dei più importanti a livello europeo, che conta su collaborazioni di prestigio, non ultima quella con Alberto Angela per il programma televisivo “Ulisse, il Piacere della scoperta”. Allestiranno un accampamento dei romani e uno dei celti nel parco di via Repubblica, che sarà possibile visitare sin da alle 10.30 di sabato mattina. Con la possibilità di scoprire anche dettagli di vita quotidiana, come nel periodo riparavano armi, scrivevano o tessevano».

La giornata di sabato sarà arricchita, alle 15.30, dal saluto all’aquila presso il campo romano con attività didattica, l’incontro con l’autore Massimiliano Colombo, autore di romanzi storici, presente al Museo Laus Pompeia alle 16.30, con il conservatore Gianluca Mete, la messa in scena del casus belli tra romani e celti alle 18.30 in piazza Vittorio Emanuele II e la cena Convivium con i rievocatori al campo sportivo di via Madre Cabrini (con prenotazioni al numero 347 2766978).

Domenica mattina, appuntamento alle 10.30, sempre con il saluto all’aquila e le attività didattiche, il corteo storico per le vie della città (11.30) e il rito di fondazione della città, alle 12. Gran finale alle 15.30, al parco di via Repubblica, con la rievocazione della battaglia tra romani e celti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.