Un viaggio tutto in piedi sul pullman per Codogno
Pullman affollato e una trentina di studenti costretti a restare in piedi sulla linea San Colombano-Codogno

Gli studenti-sardine sul pullman per la scuola

Subito disagi sulla tratta San Colombano-Codogno per decine di ragazzi

Nell’atletica e nel nuoto la si definirebbe una “partenza falsa”. Nel calcio, invece, meriterebbe quantomeno un “cartellino giallo”. Il riferimento è al servizio di trasporto scolastico sulla tratta tra San Colombano al Lambro e Codogno, decisamente “rimandato” per l’esordio infelice. A certificarne il voto negativo sono gli stessi studenti, molti dei quali costretti a viaggiare in piedi, stipati come sardine in una scatola. Un inquietante déjà vu che ha riportato alla mente gli analoghi disagi di un anno fa.

Le segnalazioni sono arrivate direttamente dagli studenti. Lunedì mattina il mezzo, che parte da Casoni di Borghetto, è arrivato alla fermata di viale Petrarca già con tutti i posti a sedere occupati, e così oltre 30 o 40 ragazzi delle fermate successive, quelle di via Steffenini, si sono fatti tutto il viaggio in piedi fino a Codogno, schiacciati senza quasi la possibilità di muoversi, stretti tra gli zaini voluminosi e i propri compagni.

Dall’azienda fanno sapere di monitorare la linea, che la settimana scorsa non aveva avuto alcun tipo di problema, e che comunque i ragazzi sono stati fatti salire nel rispetto delle normative fino a capienza consentita. Nessuno è rimasto a piedi. Una volta introdotto l’orario definitivo da parte dei vari istituti scolastici, la situazione dovrebbe arrivare a regime, consentendo così con il passare dei giorni l’attuazione del programma di esercizio così come stabilito dalla Provincia di Lodi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.