Abb chiuderà il sito produttivo
Stabilimento Abb di San Martino in Strada

La Abb chiuderà il sito di San Martino: 76 dipendenti spostati a Dalmine

L’attività nello stabilimento cesserà entro gennaio, sindacati critici

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno: la Abb ha deciso di chiudere lo stabilimento di San Martino in Strada, accorpandolo a quello di Dalmine. Entro gennaio la produzione metalmeccanica dello storico stabilimento lodigiano cesserà, per tutti i 76 lavoratori il posto di lavoro è mantenuto, ma a 50 chilometri dall’attuale sede.
Critici i sindacati, che oggi riuniscono i lavoratori in assemblea.

Martedì in serata invece la società ha comunicato ai sindacati e quindi ai lavoratori la decisione, che sarà operativa progressivamente a partire già dalle prossime settimane, con l’obiettivo di trasferire tutte le produzioni entro l’inizio dell’anno nuovo.

«È un gravissimo attacco all’occupazione nel Lodigiano, con 76 famiglie che andranno incontro a disagi e con tutto l’indotto a rischio – spiega Massimiliano Preti, segretario Fiom Cgil di Lodi -. Con questa scelta il territorio subisce un depauperamento industriale molto grave, a maggior ragione perché la motivazione prospettata è solo quella del contenimento dei costi».

I 76 posti di lavoro (22 operai, 54 tra quadri e impiegati) saranno tutti mantenuti, ma con disagi e costi di trasferte per i lavoratori oggi a San Martino. A Dalmine sono in corso lavori sulle strutture in modo da poter avviare il trasloco il prima possibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.