Cinquanta lavoratori sotto il Broletto per il nuovo appalto delle mense scolastiche
La manifestazione sotto il Brolettoi

Cinquanta lavoratori sotto il Broletto per il nuovo appalto delle mense scolastiche

A Lodi i sindacati protestano per mantenere le condizioni del precedente contratto

È muro contro muro tra il Comune di Lodi e i lavoratori delle mense scolastiche: dopo la manifestazione di oggi pomeriggio, lo scontro si è inasprito. Né sindaco Sara Casanova né altri rappresentanti dell’amministrazione hanno accettato di incontrare i rappresentanti sindacali, che sono stati chiari: «Proclamiamo lo stato di agitazione - hanno detto i sindacalisti di Usb, Uil e Cgil -. Se non otterremo un incontro entro questo venerdì, da lunedì non garantiremo il servizio mensa nelle scuole lodigiane».
I sindacati (Usb, Cgil e Uil) e i lavoratori sono scesi in piazza per manifestare, con un presidio iniziato a metà pomeriggio sotto il Broletto e che è arrivato a contare almeno una cinquantina di persone.
L’accordo vorrebbe che la nuova azienda mantenesse le condizioni del precedente contratto, ma secondo i sindacati queste non vengono rispettate. Uno dei punti sottolineati dai sindacati è legato al lavoro nelle festività scolastiche, che negli scorsi anni era gestita con le ferie mentre quest’anno vorrebbe la sospensione del contratto, con tutte le conseguenze del caso.

Il presidio sotto il Broletto

I sindacati hanno chiesto un incontro con il sindaco Sara Casanova ma al momento non sono state trovate soluzioni e la situazione sembra bloccata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.