Ognissanti, il costruttore fa lo sconto al Comune
La scuola pubblica Ognissanti

Aule della Ognissanti a Codogno, il Comune ottiene lo sconto

Si chiude il contenzioso sul valore dell’esproprio: il Comune verserà all’impresa Contardi 720mila euro anzichè 925mila

Si chiude con lo sconto il contenzioso tra l’amministrazione comunale di Codogno e l’impresa Contardi sul valore dell’esproprio di alcune aule della scuola Ognissanti Secondo i termini dell’intesa, il Comune verserà alla ditta Contardi 720mila euro contro i 925mila euro previsti. Circa 40mila euro in meno erano già stati riconosciuti come errore materiale nei conteggi, oggi il Comune riesce a risparmiare altri 150mila euro.

Le aule della scuola Ognissanti di proprietà della ditta erano state espropriate nel 2015 dalla giunta Ceretti per 331mila euro. Contardi aveva contestato il valore dell’esproprio, e la Corte d’Appello di Milano prima di Natale aveva dato ragione al privato, imponendo al Comune il pagamento di altri 594mila euro. L’amministrazione Passerini aveva avviato il ricorso in Cassazione, ma nel frattempo si è cercato un accordo stragiudiziale che è arrivato ai primi di agosto e che ieri sera ha iniziato i passaggi amministrativi formali in commissione Bilancio.

L’assessore Mara Fontanella

L’amministrazione comunale non nasconde la propria soddisfazione per l’epilogo del contenzioso: «Un risultato molto positivo, perché prima di tutto chiudiamo una vicenda lunga, complicata e costosa – spiega l’assessore al patrimonio Mara Fontanella -. L’operazione deve fare i diversi passaggi amministrativi, commissione e poi consiglio comunale, probabilmente a inizio settembre, dopodiché ci sarà la firma. L’accordo però è definito: successivamente andremo in variazione di bilancio per quei 150mila euro risparmiati, che torneranno dunque alla città per i suoi bisogni». Una boccata d’ossigeno salutare, per tutta Codogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.