Maltrattamenti in famiglia, un arresto a Dovera

Maltrattamenti in famiglia, un arresto a Dovera

L’uomo aveva il divieto di avvicinarsi alla casa dell’ex convivente, ma è tornato e ha forzato la porta

Non era la prima volta che picchiava l’ex convivente, tanto che il tribunale di Cremona aveva già emesso la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento, ma lui è tornato. Così per un autotrasportatore di Dovera sono scattate le manette.

L’arresto è avvenuto nella notte inoltrata di Ferragosto, quando i carabinieri della Stazione di Pandino, coadiuvati dall’aliquota radiomobile della Compagnia di Crema, sono intervenuti nell’abitazione dell’ex convivente e hanno arrestato l’uomo, che ora è in carcere a Cremona.

Uno scorcio di Dovera in una foto d’archivio

L’uomo si era introdotto nell’abitazione della ex forzando la porta d’ingresso e l’aveva ancora una volta percossa e minacciata. Al loro arrivo, i militari lo hanno trovato nella stanza matrimoniale nascosto sotto il letto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.