Negozi e palazzi, numeri da record per la cittadella dello sport
Una simulazione dell’arena da 25 mila posti della cittadella dello sport

Negozi e palazzi, numeri da record per la cittadella dello sport

Il progetto è stato presentato nei giorni scorsi durante un evento di settore a San Donato

Giulia Cerboni

Un’arena da 25mila posti, ma anche un’area da 5mila metri quadrati dove troveranno spazio un insieme di negozi oltre a un residence che sorgerà su una superficie di oltre 9mila metri quadrati. Questi i numeri della cittadella dello sport che dovrebbe trovare sviluppo sul lotto da 300 mila metri quadrati del Quartiere San Francesco di San Donato sulla base di un disegno della portata di circa 150 milioni di euro promosso dalla società Sport Life City. Il piano - che l’operatore ha già presentato alla giunta di Andrea Checchi - ha debuttato durante l’evento “Progetti d’Italia. Innovation Campus”, organizzato da Quotidiano Immobiliare, che si è tenuto a Peschiera Borromeo nei giorni scorsi.

I progettisti hanno illustrato i capisaldi della milionaria scommessa puntata su questa parte di hinterland. Confermata l’arena - che potrà ospitare eventi sportivi di grande richiamo, ma anche concerti e manifestazioni di carattere internazionale dedicate all’intrattenimento- che sarà corredata da attività commerciali, bar, ristoranti, servizi e attrezzature. Tra queste, è in programma un palazzetto dello sport da 1.500 posti, ma anche 8 campi polifunzionali (parte dei quali saranno al coperto) oltre a una struttura ricettiva per l’accoglienza degli atleti a cui si sommano un immobile di 3mila metri quadrati dove sorgeranno palestre e piscine e un centro medico sportivo di 7mila metri quadrati.

Il sindaco Di San Donato Andrea Checchi

Completa quadro il liceo scientifico sportivo che si tradurrà in un campus destinato ad accogliere circa 400 studenti con annesso un centro di atletica al coperto che si estenderà su 3.800 metri quadrati. Il progetto che è stato presentato in Comune nel giugno scorso - a cui è seguita poi una serie di integrazioni dei documenti - è attualmente al centro di una serie di valutazioni da parte dell’ufficio tecnico del municipio dove circa un mese fa si è aperta la fase istruttoria.

Vista la portata del disegno l’obiettivo degli investitori è quello di fare sbarcare il progetto anche alla prossima edizione del Mipim di Cannes, che si terrà nella primavera del 2019, per inserirlo nella prestigiosa ribalta europea incentrata sul mercato immobiliare internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.