Gheppio resta incastrato nei ferri di un traliccio
Il rapace si è rotto una zampa

Gheppio resta incastrato nei ferri di un traliccio

L’intervento dei Vigili del fuoco volontari di Sant’Angelo, con i tecnici dell’Enel, per salvare il rapace a Casaletto

Salvataggio per un esemplare di rapace che rischiava la vita per esser rimasto incastrato nei ferri di un traliccio dell’alta tensione di Casaletto, con la zampa rotta. I vigili del fuoco volontari di Sant’Angelo, con i tecnici dell’Enel, sono intervenuti subito sul posto e sono riusciti a liberare il rapace, un gheppio, che per fortuna non aveva subito danni a causa dell’elettricità.

Il sindaco Giorgio Marazzina

Il tenero esemplare, ferito e spaventato, è stato affidato al sindaco di Casaletto Giorgio Marazzina, che premurosamente l’ha portato subito in una clinica veterinaria di Lodi aperta ancora a mezzanotte. «Il rapace aveva solo una zampa rotta, ma versava in buone condizioni generali, e dalla clinica veterinaria ci è stato spiegato che in condizioni di buio e tranquillità poteva passare la notte anche in un luogo chiuso – spiega Marazzina -. Così l’abbiamo tenuto a dormire in municipio, in modo da poterlo portare successivamente in una struttura adeguata».

Superata la notte, il gheppio è stato quindi consegnato la mattina successiva da una delegazione guidata dal primo cittadino al personale del Centro di recupero per animali selvatici del Wwf di Vanzago. Qui il tenero volatile potrà trascorrere in mani fidate il necessario periodo di cura e il ripristino della funzionalità della zampa rotta: poi l’animale sarà rimesso in libertà, archiviando un’avventura che ha mostrato una volta di più l’amore dei lodigiani per gli animali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.