Scaglia sassi dal ponte e colpisce due macchine

Scaglia sassi dal ponte, condannato a 18 mesi ma torna in libertà

Gesto folle di un cittadino africano tra Bisnate e Spino, oggi è comparso davanti al giudice per la direttissima

Emiliano Cuti

È stato condannato a 18 mesi, pena sospesa, il richiedente asilo che giovedi dal ponte di Bisnate ha iniziato a tirare sassi contro le auto. Il 23enne nigeriano, in preda alla follia, ha colpito per due volte i veicoli di passaggio. E alla fine è stato bloccato dai carabinieri di Zelo e dai colleghi della stazione di Pandino. L’uomo ha dichiarato di aver agito in quelo modo perché nessun automobilista si era fermato per dargli un passaggio

Secondo le prime ricostruzioni si è piazzato sul ponte dell’Adda, ha iniziato a raccogliere i sassi e a scagliarli contro le auto in corsa, colpendone un paio, o almeno così pare in base alle segnalazioni giunte ai carabinieri della stazione di Pandino e di Zelo Buon Persico.

L’africano è stato placcato prima che potesse causare qualche incidente. Mostrava evidenti segni di alterazione: quando è stato fermato, gridava frasi sconnesse, era agitato e non accennava a calmarsi nemmeno in presenza dei carabinieri. Per questo motivo è stato necessario chiedere l’intervento degli operatori socio sanitari. Un’ambulanza ha trasportato l’uomo in ospedale, dove è stato sedato e dove gli saranno fatti vari esami. Gli accertamenti sanitari serviranno ad appurare se l’uomo aveva fatto uso di sostanze stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.