Il caso del centro commerciale “San Giuliano” al centro del blitz della Finanza

Il caso del centro commerciale “San Giuliano” al centro del blitz della Finanza

Sequestri per oltre 18 milioni di euro, nel mirino ex amministratori pubblici e imprenditori

Carlo Catena

(ore 9) La compagnia di Lodi della guardia di finanza su delega della procura della Repubblica di Lodi sta compiendo otto perquisizioni ed eseguendo sequestri per oltre 18 milioni di euro nei confronti di ex amministratori pubblici di San Giuliano Milanese e di imprenditori di varie aziende nell’ambito di un’inchiesta per corruzione in cui si ipotizza anche l’utilizzo di fatture false. Sono impegnati una quarantina di militari.

(ore 10) Dal momento che l’operazione coinvolge amministratori pubblici, l’attenzione si è subito concentrata sul palazzo comunale dove però, da nostre verifiche, regna un clima di calma: qui non si sono visti i finanzieri di Lodi.

(ore 10.40) Mentre sta iniziando la conferenza stampa della Finanza per illustrare i contenuti della maxi operazione, trapelano le prime indiscrezioni. Le indagini avrebbero riguardato la realizzazione del centro commerciale San Giuliano, realizzato sulle ceneri del Blue Residence, realizzato e mai concluso per i Mondiali di calcio di Italia 90.

(ore 10.50) Dalla conferenza stampa arrivano le prime conferme. È la vicenda del Centro commerciale San Giuliano a essere finita al centro dell’indagine di guardia di finanza e procura della Repubblica di Lodi. Un grandioso progetto con tanto di cinema multisala iniziato con la demolizione di un albergo mai completato a Zivido e che comprendeva anche la costruzione di una nuova stazione ferroviaria lungo la S1, finora non completata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.