Interrogazione al ministro: «Perchè il commissario a Massalengo paga la fanfara a Lodi?»

Interrogazione al ministro: «Perchè il commissario a Massalengo paga la fanfara a Lodi?»

Un’interrogazione a risposta scritta, presentata al ministro dell’Interno, riguardante un contributo stanziato dal commissario prefettizio di Massalengo, il funzionario Francesco Ramunni. A presentarla è stato il parlamentare lodigiano della Lega Nord, Guido Guidesi.

«Da quanto si apprende dalle notizie pubblicate dagli organi di stampa - si legge nell’interpellanza che Guidesi ha presentato martedì sera al ministro Minniti - l’amministrazione comunale di Massalengo, commissariata dal 2 maggio, con delibera del commissario prefettizio ha autorizzato la spesa di 540 euro per sostenere economicamente il costo del pernottamento della fanfara della polizia di Stato, di stanza a Lodi in occasione della festa della Repubblica organizzata dalla prefettura. Nell’atto propedeutico alla delibera di autorizzazione di spesa, il commissario prefettizio, preso atto che tutti gli altri amministratori locali parteciperanno all’evento, sottolinea come sia necessario che anche il Comune di Massalengo aderisca alla manifestazione».«È la prima volta - sottolinea Guidesi - che l’amministrazione comunale di Massalengo contribuisce economicamente all’organizzazione di questo tipo di evento celebrativo che si ripete negli anni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.