«In Lombardia i profughi oltre il tetto dei 28mila»

«In Lombardia i profughi oltre il tetto dei 28mila»

«Attualmente la Lombardia ospita 23.700 aspiranti profughi ma secondo l’ultimo piano di ripartizione elaborato dal Viminale potrebbero diventare 28.300.

Una cifra insostenibile, per un costo di 1 milione di euro al giorno. Nonostante le promesse fatte e le tante parole spese, in materia di immigrazione il Governo continua a dimostrarsi dannoso per il nostro territorio». E’ quanto ha dichiarato, l’assessora alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali, sottolineando che «il nuovo piano di ripartizione tiene conto solo del numero di abitanti della Lombardia e non del fatto che nella nostra regione vivono già oltre 1,3 milioni di immigrati, ossia il 13% della popolazione contro una media nazionale dell’8%

«Il Governo - ha concluso - deve fare ciò che fece Maroni da ministro dell’Interno: stop agli sbarchi e rimpatri di massa di tutti i clandestini»

Regione Lombardia ha spiegato che secondo l’ultimo piano di ripartizione, alle province lombarde spetterebbero in totale 28.300 richiedenti asilo così distribuiti: Bergamo 3.353; Brescia 3.624; Como 1.897; Cremona 1.210; Lecco 1.037; Lodi 688; Mantova 1.162; Milano 7.774; Monza e Brianza 2.358; Pavia 1.970; Sondrio 662 e Varese 2.565.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.