Rifiuti, sacco “intelligente” in  sei comuni del Melegnanese

Rifiuti, sacco “intelligente” in sei comuni del Melegnanese

Emanuele Dolcini

Casalmaiocco sarà l’unico Comune del bacino Cem Ambiente nel Sud Milano ad adottare dall’1 febbraio 2017 la sperimentazione dell’Ecuosacco per la raccolta della frazione secca. Giovedì 12 gennaio, dalle 20.30 presso le scuole elementari, sarà presentato il progetto che consiste nell’acquisto di un certo numero di sacchi con codice familiare personalizzato. Il costo dei sacchi, che di fatto è già comprensivo di tariffa smaltimento, dovrebbe fare da deterrente all’esaurimento rapido degli involucri. Casalmaiocco - che con altri sei centri della zona melegnanese da un anno ha scelto di aderire all’ex consorzio di igiene ambientale della Martesana - entra nella pattuglia Ecuosacco 2017 assieme a Cassina Dè Pecchi, Cavenago Brianza, Gogonzola, Pozzo d’Adda, Pessano con Bornago, Rodano e Vignate.

In realtà l’utilizzo del contenitore personalizzato è già di impiego ordinario in ventun comuni sui 56 che compongono l’assemblea azionaria di Cem. L’ingresso degli otto nuovi porta a 29 le realtà avviate sulla strada della raccolta differenziata ancora più differenziata. Nel Sudmilano l’operazione è ancora agli inizi e Casalmaiocco fa da apripista. La prospettiva, ribadita pochi giorni fa in occasione dell’ assemblea Cem con approvazione del budget 2017, è quella di arrivare nel giro di pochi anni ad applicare dappertutto il sacco che si paga in anticipo e quindi va usato bene. Nel circondario melegnanese durante il 2015 hanno deliberato l’ingresso nella società fondata 43 anni fa a Cavenago Brianza Vizzolo Predabissi, Carpiano, Cerro al Lambro, San Zenone, Casalmaiocco, Dresano e Colturano. Le quote variano tra il quattro e il due per cento in assemblea: a far valore è soprattutto la perizia economica delle piattaforme ecologiche, che sono state conferite a Cem in cambio di quote sociali. Il servizio di igiene urbana è attualmente svolto direttamente dall’azienda della Martesana, ma Cem può a sua volta attivare un bando di gara pubblico (l’azienda risulta interamente pubblica, nda) per individuare un operatore esterno. In questo contesto Casalmaiocco fra un mese terrà a battesimo la nuova forma di raccolta porta a porta. L’Ecuosacco consiste in un procedimento per cui alla famiglia viene consegnato un certo numero di contenitori con un costo che comprende già il ritiro domiciliare. In pratica l’Ecuosacco «costa tanto» all’inizio, ma non si paga poi in bolletta. Il numero di Ecuosacco distribuiti a ogni famiglia dipende dalla composizione del nucleo familiare stesso. «Sappiamo che il progetto sperimentale ha dei rischi - commenta il sindaco Marco Vighi - in quanto non c’è la certezza che tutti rispettino le norme d’uso dei nuovi contenitori. Ma è anche vero che in un anno, con Cem, siamo saliti dal sessanta al settanta per cento di raccolta differenziata. Ci sono possibilità di migliorare ulteriormente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.