I droni al posto dei pesticidi: la novità all’Itas di Codogno

I droni al posto dei pesticidi: la novità all’Itas di Codogno

Si sono alzati in volo radiocomandati da un pilota a terra, salendo a circa una quarantina di metri d’altezza. Uno di loro ha rilasciato a terra capsule contenenti ovuli di un insetto efficace nel contrastare la Piralide del mais, lepidottero che può devastare intere coltivazioni. Niente da dire: la dimostrazione di ieri mattina all’istituto agrario Tosi di Codogno è stata una prova sul campo efficacissima di come possano essere utilizzati i droni nell’agricoltura biologica e di precisione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.