Line passa al gruppo Zoncada
La società Star ottiene il controllo della Line

Line passa al gruppo Zoncada

Le “corrierine” di Lodi

acquistate per 5 milioni di euro dal colosso Star:

sul piatto il 67 per cento

del capitale sociale

Matteo Brunello

Passano di mano le “corrierine” di Lodi. La Star della famiglia Zoncada si aggiudica le quote di maggioranza di Line, l’azienda controllata da Provincia di Lodi e Comune di Pavia, attraverso due partecipate. Sul piatto ha messo la somma di 4 milioni 900mila euro. L’operazione cambia l’assetto proprietario della società di trasporti, che ha 345 dipendenti e gestisce anche il servizio dei pullman in città.

Il bando prevedeva la vendita del 67 per cento del capitale di Line, le quote detenute dagli enti pubblici mediante ex municipalizzate: il 33 per cento di Sisa, braccio operativo della Provincia di Lodi, e la restante parte di Asm Pavia, diretta espressione del Comune pavese. Il restante 33 per cento appartiene a Migliavacca srl che è partecipata interamente dall’azienda Star di Lodi e che nella gara aveva comunque il diritto di prelazione da statuto. Il bando è stato aggiudicato ieri mattina, per ora in via provvisoria a Star. È stata l’unica offerta pervenuta. Per l’ufficialità servono ancora le verifiche di rito. Di fatto l’intero pacchetto azionario viene così ceduto ai privati. «Per noi si tratta di un’operazione davvero importante. Line l’abbiamo vista nascere e siamo entrati nel capitale nel 2002 - commenta Egidio Zoncada, amministratore delegato di Star – per noi è stata una scelta strategica, che permette di rafforzare il nostro impegno sul territorio e che completa la nostra attività. È stato uno sforzo notevole, in un momento non facile per il settore, con i tagli subiti. Sul futuro ora abbiamo idee abbastanza chiare e faremo un annuncio nel corso dell’anno. Fondamentale sarà salvaguardare i posti di lavoro. Per cittadini e dipendenti non cambierà nulla». Oltre che su Lodi città, Line è impegnata a Casale, Vigevano, Cernusco sul Naviglio, Pavia, Provincia di Cremona e Provincia di Lodi. Controlla anche il 51 per cento di Pmt che svolge il servizio del trasporto pubblico nel territorio di Pavia.

Soddisfazione per l’esito della gara è stata espressa ieri anche dal presidente della Provincia di Lodi, Mauro Soldati : «In condizioni normali difficilmente avremmo venduto Line, ma la società è stata aggiudicata (seppur in forma provvisoria) alla Star per oltre 4 milioni e 900mila euro. É davvero un altro bel risultato che abbiamo conseguito, sia perché è stata una partita molto complicata, sia perché rappresenta altresì un’altra netta inversione di tendenza rispetto a quanto impostato dal centrodestra, che aveva previsto la vendita del 33,5 per cento della società, quindi per la sola quota di Lodi, a 1 milione e 800mila euro, mentre la vendita del 67 per cento (Lodi più Pavia) ha prodotto un valore aggiunto per il pubblico non paragonabile a quanto precedentemente ipotizzato da Lega e Forza Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.