Treno soppresso e viaggio da delirio

Treno soppresso e viaggio da delirio

Un’altra mattina di “passione” per i pendolari della Bassa, con un treno soppresso, il successivo stracarico e costretto a fermate straordinarie e hanno creato l’effetto “carro bestiame” ormai noto ai viaggiatori. Colpa del Piacenza-Milano Greco Pirelli (7.25 da Codogno), che è stato cancellato. Tutti i pendolari codognesi si sono quindi ammassati sul successivo Mantova-Milano. Immaginabile la situazione che si è creata quando il treno ha raggiunto le stazioni di Casale e Secugnago per due fermate straordinarie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti ( 0 ) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito . I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati.