“Return to play”, per le visite di idoneità basterà una settimana dopo il tampone negativo

“Return to play”, per le visite di idoneità basterà una settimana dopo il tampone negativo

Cambia il protocollo della federazione medico sportiva: non sarà più necessario aspettare 30 giorni, si riducono i tempi per il ritorno in campo dei giocatori dilettanti guariti dal Covid

Cambia il protocollo “Return to play”. Una notizia importante per tutti gli sportivi dilettanti. Il nuovo protocollo, elaborato dalla Federazione Medico Sportiva Italiana, è stato aggiornato in base alle più recenti evidenze medico-scientifiche in relazione all’infezione da SARS-CoV-2, che dimostrano come le complicanze cardiache (in particolare la mio-pericardite) siano rare nei giovani atleti e si risolvano in genere favorevolmente in tempi relativamente brevi. I calciatori dilettanti non dovranno più attendere 30 giorni per la visita medica: basterà una settimana dopo il tampone negativo. In caso di “motivazioni agonistiche a livello nazionale” si potrà invece procedere come i professionisti ed effettuare la visita medica il giorno successivo alla negativizzazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA