Goldaniga, un gol per Codogno

Goldaniga, un gol per Codogno

La dedica del difensore del Genoa: «Ho pensato a tutte le persone della mia zona che hanno perso affetti a causa del covid, alle famiglie della zona rossa»

«Ho pensato a tutte le persone della mia zona che hanno perso affetti a causa del covid, alle famiglie della zona rossa del Lodigiano costrette a rimanere in casa appena è scoppiato il primo caso. Il virus si è portato via anche un mio caro amico, l’ex presidente della Pergolettese Andrea Micheli». Parole di Edoardo Goldaniga da Codogno, difensore del Genoa e primo lodigiano a fare gol in Serie A dopo lo stop per l’emergenza coronavirus. Forse non è una coincidenza che la “dea eupalla” cara a Gianni Brera abbia deciso così. «Da Codogno mi sono arrivati parecchi messaggi. Gli amici del Bar 900, dove c’è la sede del mio fan club, mi hanno scritto in massa per complimentarsi: spero di aver regalato loro un po’ di spensieratezza dopo gli ultimi mesi lunghi e difficili», racconta Goldaniga a segno mercoledì sera contro il Napoli, un gol che ha reso meno amara la sconfitta.


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola venerdì 10 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA