Casale, l’azienda si sfila per il caro prezzi: tutto da rifare per la rotonda del Cesaris

La nuova opera è prevista all’incrocio tra la via Emilia e via Cadorna

Casale, l’azienda si sfila per il caro prezzi: tutto da rifare per la rotonda del Cesaris
L’uscita degli studenti dal Cesaris di Casale: la loro sicurezza è la priorità per il Comune

Il caro prezzi “costringe” a rifare la gara d’appalto per la realizzazione della rotonda all’incrocio fra la via Emilia e via Cadorna. Di fronte all’aumento dei costi, la ditta vincitrice infatti si è tirata indietro; da qui il rifacimento della gara secondo le nuove stime, maggiorate di circa 200 mila euro (rispetto agli oltre 700 mila euro di partenza). Si tratta di soldi che aggiungerà ai costi di partenza Prologis, committente dell’opera.

Lo scorso 5 settembre infatti la ditta bergamasca Suardi avrebbe dovuto cominciare i lavori di costruzione della rotatoria all’incrocio fra la via Emilia e via Cadorna, nei pressi dell’istituto Cesaris, per mettere in sicurezza un crocevia teatro in più occasioni di incidenti. Il Comune aveva anche già predisposto l’ordinanza per disciplinare il traffico, compreso quello dei pullman scolastici, durante il cantiere. I lavori però non sono mai iniziati, a causa della richiesta della richiesta di “revisione prezzi” avanzata dall’azienda aggiudicataria dell’appalto. Da qui il confronto fra ditta e Prologis per trovare una soluzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA