Vizzolo, chirurgo rinviato a giudizio per la morte di un 12enne
L’ospedale di Vizzolo (Foto by archivio)

Vizzolo, chirurgo rinviato a giudizio per la morte di un 12enne

Un bambino di Cervignano d’Adda morì nel dicembre 2019 per un’occlusione intestinale

Un medico chirurgo di 56 anni è stato rinviato a giudizio in tribunale a Lodi per l’ipotesi di omicidio colposo a seguito della morte, il 30 dicembre del 2019, di un bambino di 12 anni di Cervignano d’Adda che era arrivato in ospedale all’alba, due giorni prima, con un fortissimo mal di pancia. Solo dopo che aveva perso conoscenza in reparto, a oltre 24 ore dall’ingresso al pronto soccorso, era stato operato d’urgenza per un volvolo intestinale, quindi dopo diversi arresti cardiaci e una seconda disperata operazione si era scoperto che ben tre metri di intestino erano andati in necrosi. Il processo si aprirà a marzo. La famiglia ha anche fatto causa all’Asst Melegnano Martesana. I legali del medico escludono invece responsabilità nel ritardo dell’operazione, ritenuto dai pm la causa dell’esito fatale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA