Un ascensore guasto da giorni: «Così non si può uscire di casa»
Luigia Cabrini davanti all’ascensore guasto, così come una porta di accesso al complesso: la donna non può uscire di casa

Un ascensore guasto da giorni: «Così non si può uscire di casa»

Disagi in serie per una coppia di anziani che vive in un alloggio Aler in via da Vinci a Sant’Angelo

«Letteralmente sequestrati, da oltre due settimane». Perché la signora, che si sposta con sedia a rotelle, non può lasciare l’abitazione senza ascensore e di fatto non esce di casa da quando è guasto. E questa è solo l’odissea più recente, perché la denuncia poi prosegue puntando gli occhi verso la portineria, dove la porta di accesso, da quattro mesi, non funziona come dovrebbe. E di fatto i condomini dopo aver lottato nei mesi scorsi a ogni entrata e uscita dal palazzo, per forzarla e poter aver accedere, oggi invece non possono più contare sulla chiusura automatica. E di fatto hanno sempre timore che qualcuno possa introdursi nel palazzo con intenzioni non pacifiche. Arriva una nuova denuncia di disservizi sul patrimonio Aler, questa volta dalla palazzina al civico 3 di via Leonardo da Vinci, nel quartiere Pilota a Sant’Angelo. A rivolgersi a “Il Cittadino” sono Rita e Daniela Spolli, le figlie di una coppia di anziani coniugi residenti, che hanno chiesto più volte segnalato i disagi e chiesto interventi per risolvere i problemi che rendono difficile la vita dei genitori, al momento senza esito.

«Da quattro mesi la porta di accesso alla portineria è guasta - racconta Rita, che ha deciso insieme alla sorella di rivolgersi a “Il Cittadino” per esasperazione - : per i primi due mesi l’abbiamo presa praticamente a spallate per poter entrare e mio padre, che ha 85 anni, per questo motivo ha un ematoma sulla spalla. Ci voleva una forza sovrumana per poter entrare nel palazzo e dopo due mesi così sono venuti due operai che hanno liberato la porta dall’ostruzione e finalmente riusciamo ad aprire e chiudere senza problemi. Peccato, però, che il pulsante non funziona e la serratura neppure. Quindi la porta rimane perennemente aperta, di giorno e di notte».

Il complesso case Aler via Leonardo da Vinci a Sant’Angelo (foto Ribolini)

Il complesso case Aler via Leonardo da Vinci a Sant’Angelo (foto Ribolini)

Il complesso case Aler via Leonardo da Vinci a Sant’Angelo (foto Ribolini)


© RIPRODUZIONE RISERVATA