Strade di sangue nel Lodigiano
Un corteo in ricordo della 17enne Altea Trini, la giovane scout travolta da un Suv sulla Sordio-Bettola

Strade di sangue nel Lodigiano

Nel 2017 in provincia di Lodi si sono verificati 171 incidenti, il bilancio è di un morto e 212 feriti

Strade di sangue nel Lodigiano. Nel 2017 in provincia di Lodi si sono verificati 171 incidenti, il bilancio è di un morto e 212 feriti. In occasione della “Giornata Mondiale in memoria delle vittime della strada”, celebrata ieri, l’ACI e l’Automobile Club Milano hanno organizzato diverse iniziative di prevenzione e sensibilizzazione. «Ancora oggi è troppo alto il tributo umano e i costi sociali (quantificati in 19,3 miliardi di euro pari all’1,1 per cento del Pil), che comporta il grave fenomeno degli incidenti stradali. Siamo di fronte a numeri davvero drammatici, pertanto bisogna intensificare tutte quelle azioni volte a diminuirlo sempre più con l’obiettivo di arrivare ad azzerarlo», fanno sapere gli organizzatori.

Intanto ieri a Casalmaiocco si è tenuto il corteo in ricordo di Altea Trini, la 17enne di Lodi travolta da un Suv sulla Sordio-Bettola. Partecipata dal papà e dal nonno della 17enne, durante la manifestazione il sindaco Marco Vighi ha sottolineato gli interventi avviati per mettere in sicurezza il paese: don Giancarlo Marchesi ha infine ricordato anche Matteo, Davide, Azzurra e Giuseppe, gli altri giovani morti in questi anni sul territorio. Alla manifestazione hanno aderito l’associazione “Aiuta il tuo prossimo”, l’Anpi, Farabà, gli Scout, lo Studio danza Gloria, l’associazione “Un bacio ad Azzurra”, l’operazione “Ricominciamo” e il Gruppo di acquisto “Gasalmaiocco”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA