SAN GIULIANO Dormiva nel garage della droga, ora dovrà lasciare l’Italia
Un controllo della polizia locale

SAN GIULIANO Dormiva nel garage della droga, ora dovrà lasciare l’Italia

La segnalazione della presenza di un pregiudicato è arrivata dal gruppo di controllo di vicinato

Dormiva nel garage di via Fratelli Cervi dove facevano tappa i pusher che erano soliti incontrare i loro clienti in un bar collocato nelle immediate vicinanze: grazie alle tempestive segnalazioni dei cittadini, la polizia locale di San Giuliano martedì ha identificato e portato immediatamente in questura un 53enne marocchino con alle spalle numerosi precedenti penali. L’uomo, nei confronti del quale è stato poi disposto l’accompagnamento alla frontiera, era peraltro già stato espulso più volte, ma è rimasto in Italia muovendosi sotto traccia e sostando in alloggi di fortuna. Ai residenti del complesso condominiale dove il pluripregiudicato aveva trovato rifugio non era sfuggito il fatto che, oltre all’insolito andirivieni dall’autorimessa, c’era anche un individuo che in quell’angusto spazio pernottava. Attraverso quindi la rete di WhatsApp, a cui sono iscritti i sangiulianesi impegnati nel controllo di vicinato, è stato lanciato l’allarme al comando di via Giolitti. A quel punto è scattata una nuova operazione che ha fatto proprio leva sulle dettagliate informazioni provenenti dagli abitanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA