SAN DONATO Il Terzo Palazzo Uffici ormai è vuoto

Si pensa al futuro dopo il “trasloco” di Saipem

SAN DONATO Il Terzo Palazzo Uffici ormai è vuoto
Il palazzo Saipem

Il Terzo Palazzo Uffici di San Donato è ormai quasi vuoto: Saipem si prepara a lasciare definitivamente la città entro fine anno. Su circa 3.500 dipendenti, attualmente è rimasto solo qualche centinaio di lavoratori tra il Terzo e il Quarto Palazzo, in parte provenienti dalle sedi decentrate di via XXV Aprile, in quanto l’esigua quota di personale ancora impegnato sul territorio è stato accorpato in attesa che si concludano le ultime finiture presso uno dei due immobili del nuovo quartier generale collocato a Milano tra Rogoredo e Santa Giulia. Riguardo le sorti di questi complessi di terziario, il sindaco Francesco Squeri fa presente: «Anche se il futuro degli edifici privati non dipende dal Comune, l’insediamento di nuove realtà aziendali rappresenta comunque un aspetto prioritario per la città rispetto al quale a breve mi confronterò con la proprietà, la Dea Capital, tenendo conto che come ente saremo pronti a fornire la nostra collaborazione anche per eventuali progetti che prevedano un utilizzo alternativo di questi complessi inseriti nel tessuto urbano della città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA