Ritorno in classe per 15mila alunni

Ritorno in classe per 15mila alunni

Oggi riprendono le lezioni dall’infanzia alla prima media. Una dirigente: «Sono ottimista, esami in presenza»

Zaino in spalle e occhi che sorridono sopra la mascherina. Oggi, circa 15mila studenti del Lodigiano, dalla scuola dell’infanzia alla prima media compresa torneranno a scuola in presenza. I bambini della scuola dell’infanzia che rientrano sono circa 3mila, 9mila quelli della primaria e circa 2mila quelli di prima media. Sono solo alcune, infatti, le eccezioni, tra queste il comprensivo Lodi 2 il comprensivo di Casale che avevano già approvato il calendario per rientrare, dopo le vacanze, l’8 aprile. Al comprensivo di Maleo, sono tutti pronti per rientrare, anche se alcuni docenti sono in quarantena per contagi extra scolastici. «Il decreto è uscito il primo aprile, noi siamo pronti - spiega la preside dell’istituto comprensivo di Maleo Lorenza Badini -. Per il personale scolastico queste pasquali non sono state delle vere e proprie ferie, ci siamo sempre tenuti in contatto tutti quanti, per capire come comportarci. Il decreto però parla chiaro. Io ho mandato comunicazione a tutti gli insegnanti e ai collaboratori scolastici. Speriamo di poter tenere aperto. Io speravo che si potesse aprire anche nella seconda e terza media, per poter fare anche le prove Invalsi, avere un po’ di margine per la preparazione dell’esame. Hanno deciso di riaprire fino alla prima media, per noi va bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA