PAULLO Polemica sul rischio incidenti in piazza De André
Il complesso Habitaria

PAULLO Polemica sul rischio incidenti in piazza De André

Opposizione all’attacco sul complesso residenziale

«L’accesso alla piazza De André e al parcheggio antistante è pericoloso». Lo documenta in uno studio sulla viabilità cittadina il gruppo di minoranza di Insieme per Paullo, secondo cui il «rischio di incidenti è altissimo, a causa di una viabilità che sarebbe stata progettata male». L’area in questione è quella del nuovo complesso residenziale di Habitaria, inaugurato nel 2013 sulle macerie dell’ex Consorzio agrario. L’immobile doveva rappresentare il primo tassello nel mosaico del nuovo centro di Paullo, più moderno e funzionale, anche dal punto di vista dei collegamenti. «Il progetto, tuttavia, è stato completato a metà - fanno sapere dalla lista di minoranza -: il secondo edificio di Habitaria che doveva essere realizzato nell’area delle scuole, non è stato ancora costruito e sappiamo che il cantiere per la riqualificazione della piazza della Libertà è fermo da mesi. Insomma, del nuovo centro di Paullo non c’è ancora traccia». Attualmente la piazza Fabrizio De Andrè, dove si svolge il mercato infrasettimanale, presenta secondo l’opposizione molti problemi viabilistici. L’ingresso del parcheggio è disagevole per gli automobilisti. «Se c’è un errore nella progettazione, può essere corretto - argomentano i militanti di Insieme per Paullo -. L’ingresso nel parcheggio è stato costruito a ridosso di un semaforo e quado lo stesso è verde, per chi procede in entrambi i sensi di marcia sulla via Milano, non si capisce se l’auto dovrà svoltare in via Alessandro Manzoni o nella piazza De André. Il rischio dell’incidente è veramente alto». Inoltre, nell’aiuola all’uscita del parcheggio, è stato piantato un cespuglio che oscura la visuale a chi esce sulla via Giovanni Paolo II, che non vede i veicoli sopraggiungere dalla rotatoria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA