MONTANASO Vigili del fuoco più esperti per i salvataggi nell’acqua
I vigili del fuoco volontari che hanno partecipato al corso

MONTANASO Vigili del fuoco più esperti per i salvataggi nell’acqua

Prova pratica nel laghetto della cava: dieci volontari di Sant’Angelo hanno simulato il recupero di una persona in condizioni di pericolo

Come salvare le persone in acqua, senza mettere a rischio se stessi. A diventare sempre più esperti nei salvataggi sono i vigili del fuoco lodigiani.

Si è concluso il 27 marzo, infatti, con gli esami finali, il corso di “Autoprotezione in ambiente acquatico” . L’iniziativa formativa, che si è svolta a Montanaso, era rivolta ai vigili volontari del comando di Lodi.

Dieci volontari del distaccamento di Sant’Angelo hanno superato una prova scritta costituita da un questionario fatto da 20 domande. L’esame, poi, ha avuto, ovviamente, anche la sua parte pratica. La prova, in questo caso si è svolta, presso il lago di Montanaso. Quest’ultima prova pratica è consistita nel recupero di una persona in condizioni di pericolo in acqua, utilizzando le varie tecniche di soccorso assimilate durante il corso.

Il comandante provinciale, l’ingegnere Giuseppe Di Maria, alla fine dell’esame, ha ringraziato gli istruttori acquatici del comando che hanno svolto le attività didattiche. Il comandante ha sottolineato, anche, l’importanza di questo tipo di formazione per i vigili del fuoco. L’obiettivo, ha detto l’ingegner Di Maria, è quello di intervenire con la necessaria professionalità negli scenari caratterizzati dalla presenza di corsi d’acqua. I partecipanti hanno capito quanto sia importante valutare bene la situazione di emergenza e individuare il sistema più indicato per intervenire, riducendo così il rischio.

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA