Melegnano, i ladri non risparmiano neppure il cimitero
La zona del furto

Melegnano, i ladri non risparmiano neppure il cimitero

Scassinato l’accesso al magazzino per rubare un flessibile, altri danni causati dall’incursione

A Melegnano è tornata in azione la banda dei cimiteri, che nella notte tre domenica e lunedì ha preso di mira i magazzini utilizzati dall’impresa impegnata nella gestione del camposanto, dove i ladri avevano colpito non più tardi di qualche mese fa. Dopo essere penetrati nel cimitero non lontano dalla via Emilia, gli intrusi hanno forzato la porta di un magazzino, dal quale si sono portati via un piede di porco, che hanno usato per scassinare la porta del locale del custode, da cui hanno prelevato un flessibile prima di visitare un secondo magazzino e fare infine perdere le proprie tracce. Stamattina a fare i conti con la brutta sorpresa è stato il custode, che si è ritrovato le porte forzate e i locali sottosopra: un po’ come accaduto a fine febbraio, quando i ladri si sono portati via pinze e cacciaviti, martelli e smerigliatrici, soffioni e decespugliatori per un bottino totale stimato in almeno 3mila euro. Allarmati per il secondo colpo nel giro di pochi mesi, i gestori della struttura comunale hanno intenzione di installare un sistema di videosorveglianza, grazie al quale sarà possibile porre un freno alle incursioni della banda dei cimiteri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA