Mario Cipollini sarà “il capitano” della pedalata per le vittime del Covid
Un’immagine vincente di Mario Cipollini

Mario Cipollini sarà “il capitano” della pedalata per le vittime del Covid

La pattuglia del 4 ottobre partirà da Turano, raggiungerà Lodi e tornerà nella Bassa

Una pedalata per il Lodigiano, dalla Bassa per arrivare fino a Lodi e tornare poi ancora nella Bassa per ricordare chi è deceduto causa Covid.

Alla testa del gruppo che prevede la presenza di 200 ciclisti? Il campione del mondo Mario Cipollini insieme a Mario Traversoni e Massimiliano Lelli. Lo stesso “Re Leone” aveva annunciato giusto un mese fa sui propri canali social di aver accettato l’invito del sindaco di Turano Emiliano Lottaroli e del presidente del consiglio comunale Umberto Ciampetti. Ora è ufficiale anche il percorso che verrà effettuato, annunciato da Giulio Lacrima, colonna Acsi (Associazione di cultura, sport e tempo libero) a livello provinciale e direttore della corsa del 4 ottobre.

«Sicuramente lodevole il gesto a scopo benefico di Cipollini e dei suoi colleghi in questi cicloturistica per ricordare le tante persone che ci hanno lasciato – commenta proprio Lacrima -. Il grazie va poi al Comune di Turano. Dopo i contatti avuti con Cipollini, si è potuto programmare questo importante evento, in sinergia con l’Asd Cicloamatori Turano e con il patrocinio del Comitato Acsi provinciale».

Per delineare il percorso, tutti i protagonisti dell’iniziativa si sono incontrati «mercoledì 16 settembre in prefettura per un tavolo tecnico preliminare, a cui seguiranno altri incontri in questura – prosegue Lacrima -. Oltre ai tre professionisti e ai 200 ciclisti, numero già definito e su invito, sarà importante la presenza lungo il tragitto dei volontari della Protezione civile di Turano e la Croce bianca di San Colombano e rossa di Codogno.

Il circuito è già stato individuato grazie al lavoro svolto di concerto con Giuseppe Donati, responsabile dell’area tecnica del comitato Acsi Lodi». Sono 58 i chilometri previsti, con partenza alle 9 da piazza XXV Aprile a Turano. Il gruppo proseguirà in direzione Lodi dove transiterà sulla strada Vecchia Cremonese, viale Piacenza e via Secondo Cremonesi. Da qui il passaggio davanti all’ospedale dove ad attenderli ci sarà una delegazione di medici per un saluto (senza però alcuna fermata).

Il tour di Lodi proseguirà fino a immettersi sulla provinciale 26. Il ritorno nella Bassa prevede il passaggio in centro a Bertonico e poi a Castiglione dove, dopo aver transitato per tutta via della Vittoria, il gruppo si dirigerà a Codogno: via Lamberti, rotatoria della strada provinciale 234 e prosecuzione a Casalpusterlengo. Qui ultima tappa della Bassa con il passaggio in via Fugazza per arrivare, tramite il passaggio da Cascinette, a Terranova dei Passerini. L’arrivo a Turano è previsto per le 11.30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA