Lodi, muore investita sulle strisce: i genitori di Oriana dicono sì all’espianto degli organi
I soccorsi in via Salvo d’Acquisto (Foto by Dovera)

Lodi, muore investita sulle strisce: i genitori di Oriana dicono sì all’espianto degli organi

L’automobilista 75enne: «Andavo piano, l’ho vista all’ultimo». Ipotesi di omicidio stradale

I genitori di Oriana Fregoni, la 14enne di Rivolta d’Adda studentessa della prima C del Liceo Scientifico Gandini morta ieri mattina dopo essere stata investita martedì poco dopo le 19 mentre tornava a scuola per la festa di fine anno, dicono sì alla donazione degli organi della ragazza. Intanto l’automobilista, un uomo di circa 75 anni di Lodi alla guida di un piccolo suv, è risultato negativo all’alcoltest, dai primi accertamenti non stava usando il cellulare e avrebbe detto, ancora sotto shock, di aver visto comparire la ragazza solo all’ultimo momento. La polizia ha segnato il punto d’impatto sulle strisce di via Salvo d’Acquisto, all'incrocio con via Papa Giovanni XXIII, la vettura, sotto sequestro, presenterebbe solo una piccola ammaccatura sul cofano. L’assenza di evidenti segni di frenata sembrerebbe confermare la versione del conducente, di una velocità ampiamente inferiore ai 50 chilometri orari. Si indaga per omicidio stradale.

Leggi l’approfondimento sul Cittadino in edicola oggi 9 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA