Lodi, dieta per Intesa Sanpaolo

Cura dimagrante per Intesa Sanpaolo, che a Lodi si appresta a chiudere due filiali, quella storica di via Garibaldi (già sede della Cariplo) e quella di via Cadamosto, che già ora funziona a mezzo servizio. Il progetto di riorganizzazione è stato confermato ieri dai sindacati e anche dalla banca sono arrivate indicazioni che vanno nella stessa direzione. All’origine della decisione del secondo gruppo bancario italiano ci sono varie ragioni. In primo luogo la crisi, che ha ridotto l’operatività e i margini di guadagno. In seconda battuta, l’obiettivo è mettere ordine in maniera definitiva dopo la fusione tra Intesa e Sanpaolo. Venerdì 19 aprile per le filiali Intesa Sanpaolo di via Garibaldi e via Cadamosto sarà l’ultimo giorno di apertura. Poi gli sportelli verranno chiusi definitivamente e i lavoratori trasferiti fra la sede di via Volturno e altre agenzie presenti nel Lodigiano, a esclusione di eventuali fuoriuscite dall’istituto di credito attraverso prepensionamenti. Dal punto di vista numerico, l’operazione di razionalizzazione coinvolgerà 25 dipendenti, tutti afferenti alla sede di via Garibaldi. I due impiegati che lavorano la mattina in via Cadamosto sono infatti comunque collegati alla filiale del centro storico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA