Il padre si sostituisce al figlio dopo l’investimento mortale a San Giuliano
La scena dell’incidente costato la vita al 43enne

Il padre si sostituisce al figlio dopo l’investimento mortale a San Giuliano

Colpo di scena nella vicenda del cittadino sudamericano rimasto ucciso sulla via Emilia. Alla guida non c’era il 52enne bensì un ragazzo di 25 anni

Un colpo di scena scrive una nuova verità sulla morte di José Benedicto Corvera, 43 anni, operaio originario di El Salvador, investito sabato sera sulla via Emilia a San Giuliano. Alla guida dell’Audi A3 che lo ha falciato non c’era infatti il 52enne R. V. di San Giuliano, com’era emerso in un primo momento, ma il figlio 25enne residente a Peschiera Borromeo. Il padre avrebbe raggiunto il figlio sul luogo dell’incidente solo alcuni minuti dopo e si è sostituito a lui, addossandosi ogni responsabilità derivante dall’investimento del pedone. Lo hanno accertato gli agenti della polizia locale di San Giuliano, che informata l’autorità giudiziaria, hanno indagato il 52enne per favoreggiamento e il figlio, come prassi, per omicidio stradale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA