MULAZZANO Il coronavirus non fa paura: aperta la bottega di Cassino

MULAZZANO Il coronavirus non fa paura:

aperta la bottega di Cassino

Un importante servizio per la frazione che ha mille abitanti

«Nonostante la grave emergenza legata al coronavirus, non ci siamo affatto persi d’animo, non potevamo lasciare Cassino d’Alberi senza neppure una bottega di alimentari». I fratelli Cesare e Gigliola Malengo raccontano così l’apertura del mini market “Pane e caffè” nella popolosa frazione di Mulazzano abitata da un migliaio di residenti, che è avvenuta giovedì mattina negli spazi comunali di via Mulazzano alla presenza del vicesindaco con delega al commercio Massimiliano Boselli. «Già a fine gennaio abbiamo iniziato i lavori per riqualificare il locale, contavamo di aprire ai primi di marzo, ma anche noi siamo stati travolti dallo tsunami del Covid-19 - affermano Cesare e Gigliola -. Nonostante tutto non ci siamo persi d’animo, oggi (giovedì, ndr) finalmente apriamo il negozio di Cassino, che sin da subito è stato accolto con grande entusiasmo dalla popolazione locale». In piazza della Chiesa nel cuore dell’altra frazione di Quartiano, i fratelli Malengo gestiscono già il Pancaffè, che anche in questo caso rappresenta una realtà unica per la comunità. «Nel negozio di Cassino avremo ovviamente i prodotti da forno come pane, pizze, focacce e torte, che da sempre rappresentano le nostre specialità - continuano i commercianti di Mulazzano -, a cui abbiamo aggiunto un banco frigo e un paio di frigoriferi, all’interno dei quali conserveremo il latte, i formaggi, i surgelati e gli altri generi di prima necessita». Gestita dalla 48enne Gigliola, in una prima fase l’attività sarà aperta solo il mattino dalle 7.30 alle 12.30. «Qualora vi fosse una richiesta in tal senso della popolazione locale, siamo pronti a protrarre il servizio anche alle ore pomeridiane - concludono i due fratelli -: quella di Cassino rappresenta una vera e propria scommessa, ma non potevamo lasciare la frazione senza neppure un negozio di prima necessità». In questi giorni anche il vicesindaco non ha nascosto la propria soddisfazione. «Sin da settembre stiamo lavorando per garantire nella frazione la presenza di una bottega di alimentari - sono state le sue parole -, per agevolare la quale abbiamo messo a disposizione gli spazi comunali quest’anno gratis e nel 2021 a canone agevolato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA